Linuxpedia

Spamassassin

spamassassin e' un programma per controllare la propria posta e verificare che vi sia o no "Spam", cioe' solamente pubblicita' non richiesta. Al giorno d'oggi la qantita' di pubblicita' non voluta che ci arriva per email e' impressionante, un programma di questo tipo risulta fondamentale per evitare di perder tempo a eliminare o spostare i messaggi indesiderati.

Installazione

Per installare spamassassin ci sono 2 vie, o scaricare il pacchetto da http://spamassassin.apache.org/ oppure, se si dispone di una connessione ad internet, diventare root e lanciare:

 cpan Mail::SpamAssassin

probabilmente vi chiedera' di installare altre cose in questo modo, ma cosi' sarete sicuri di poter installare tutto.

Di solito chiede:

 REQUIRED module missing: Digest::SHA1
 REQUIRED module missing: HTML::Parser
 REQUIRED module missing: Net::DNS
 optional module missing: Mail::SPF
 optional module missing: Mail::SPF::Query
 optional module missing: IP::Country
 optional module missing: Razor2
 optional module missing: Net::Ident
 optional module missing: IO::Socket::INET6
 optional module missing: IO::Socket::SSL
 optional module missing: Mail::DomainKeys
 optional module missing: Mail::DKIM
 optional module missing: LWP::UserAgent
 optional module missing: HTTP::Date
 optional module missing: Encode::Detect

Quelli opzionali non sono necessari, quindi se non si installano non ci sono problemi.

Come si usa?

spamassassin legge le email e aggiunge alla mail dei campi (header) che identificano la mail come Spam, quindi in un qualunque programma di posta (KMail e' gia' integrato con Spamassassin, basta attivare la funzione da "Strumenti -> Procedua guidata anti-spam") bisogna aggiungere alcune regole (anche chiamati filtri in alcuni programmi di posta) per i messaggi in arrivo.

Per prima cosa, pero', e' meglio creare due cartelle, tra quelle della posta in Arrivo, e chiamarle Spam e NoSpam.

Poi aggiungiamo le seguenti regole:

  • Tutte le email debbono essere inviate (certe volte e' scritto inviati in pipe) al programma spamassassin
  • Mettere se il flag (o header) X-Spam-Flag (con le maiuscole e minuscole come e' scritto) e' uguale a YES, spostare la email nella cartella Spam.

Finito. D'ora in poi le email considerate spam saranno messe nella cartella Spam.

Il programma tende ad imparare da solo se una email e' spam oppure no, ma se sbagliasse e' possibile fargli capire come sbaglia. Proprio per questo motivo abbiamo creato due cartelle. Nella cartella Spam mettete lo Spam che non riconosce, mentre nella cartella No-Spam mettete le email che erroneamente considera spam.

Per fargli capire che una email e' spam andate nella cartella Spam e lanciate il seguente comando:

 sa-learn --spam *

in questo modo impara che tutte quelle mail sono spam, fatto cio' con i messaggi presenti in Spam potete farci quello che volete, anche cancellarli.

Per fargli capire che una email non e' spam mettete i messaggi che erroneamente ha messo nella cartella Spam, nella cartella NoSpam. Andate nella cartella NoSpam e lanciate il seguente comando:

 sa-learn --ham *

in questo modo impara che tutte quelle mail non sono spam, fatto cio' con i messaggi presenti in NoSpam potete farci quello che volete, per esempio metterli nella cartella posta in arrivo.

Whitelist

Per creare una lista di indirizzi che sicuramente non sono spam (wihtelist) ecco che fare:

  • entrare nella propria home
  • entrare nella cartella .spamassassin
  • modificare opportunamente il file user_prefs
  • aggiungere whitelist_from

Esempio

 $ cd ~/.spamassassin
 $ echo "wihtelist_from maxint*@*tiscali.it" >> user_prefs

Gli asterischi sono obbligatori, se manca del testo prima o dopo gli asterischi, significa qualunque combinazione in quel campo.

Blacklist

Per creare una lista di indirizzi che sicuramente sono spam (blacklist) ecco che fare:

  • entrare nella propria home
  • entrare nella cartella .spamassassin
  • modificare opportunamente il file user_prefs
  • aggiungere blacklist_from

Esempio

 $ cd ~/.spamassassin
 $ echo "blacklist_from maxint*@*tiscali.it" >> user_prefs

Gli asterischi sono obbligatori, se manca del testo prima o dopo gli asterischi, significa qualunque combinazione in quel campo.

HomePage

Guide

Altro

Translate:

PubblicitĂ :

Licenza Creative Commons
DuckDuckGo

edit SideBar

edit TopNav

Blix theme adapted by David Gilbert, powered by PmWiki